Gaspare O. Melcher

From 11-10-2005 To 11-30-2005



 Comunicato Stampa

Gaspare Otto Melcher was born in the Swiss city of Coire. After studying and living in many European cities, he chose Italy as his permanent home and presently resides near Cecina.  Numerous publications and exhibitions are dedicated to his work in Italy and abroad.

His exhibition in the SACI Gallery,  entitled “figura ed ideogramma”,  follows a creative path through the use of symbols and ideograms, an important leitmotiv in Melcher’s work. The figure, though stylized and less conspicuous, is enclosed within  lines or geometric shapes.  Melcher presents etchings, both color and black and white, tempera on paper and canvas, all orbiting around the same theme. A piece from the Roswell series (1995-2000), a complex work published in the book The Roswell Symbols about a modern day mystery, and works from the “Duccio came not by usura” series are part of the exhibition. Nine superimposed ideograms, also found in Leonardo’s Codex, are inspiration for the artist’s tribute to the great Italian master – a performance by the  “I Santini del Prete” duo.

 

Gaspare Otto Melcher nasce  a Coira, in Svizzera, nel 1945. Soggiorna e studia in molte capitali europee ed infine si stabilisce in Italia, concretamente nella provincia di Livorno. Moltissime le pubblicazioni e le esposizioni a lui dedicate in Italia come all’estero. 

La selezione di opere che l’artista presenta presso la  SACI Gallery, con il titolo di “figura ed ideogramma”, svolge un percorso creativo attraverso i simboli, ideogrammi quindi, che sono un importante leitmotiv della sua ricerca artistica; la figura, seppur stilizzata e meno presente, si trova inscritta in strisce a fumetto o in grate romboidali di segni. La mostra è composta da incisioni a colori ed in bianco e nero, carte e tele a tempera, che gravitano intorno allo stesso tema. Sarà presente anche una tela del ciclo di Roswell (1995-2005, opera complessa pubblicata nel libro “The Roswell Symbols” circa un mistero moderno) e lavori del ciclo “Duccio came not by usura”. Infine nove ideogrammi sovrapposti, contenuti anche nel Codice di Leonardo Da Vinci, offriranno lo spunto, all’inagurazione, per una performance del duo “I santini del prete”: un omaggio dello svizzero al maestro italiano.

...E per tornare pura (i.e. la pittura) soffocava la spazialità dell’ideogramma. I simboli non hanno bisogno di spiegazioni, ma di presenza.  G.O.Melcher da  The Roswell Symbols

 

SACI Gallery
Palazzo dei Cartelloni
Via Sant'Antonino, 11
Firenze, Italy
T 055 289 948


Open Monday - Friday, 9am - 7pm
Saturday & Sunday 1pm-7pm

Admission is free

Email the SACI Gallery