Marcia Keegan

From 03-02-2006 To 03-31-2006

Marcia Keegan

 Comunicato Stampa

By contrasting photographs of Southwestern Indians taken at the turn of the century with recent pictures of the same peoples, this exhibition offers a portrait of an enduring culture.

At the turn of the century, Edward S. Curtis and a group of extraordinary photographers took many pictures of what they believed was a dying culture – that of the North American Indians. However, at least in the Southwest of the United States, Indians have persisted in their traditional ways. The contemporary photographs of M.K. Keegan bear witness to the fact that Southwestern Indian society and culture are still alive and flourishing today.

M.K. Keegan has been working with and photographing the Native Americans of the Southwest for the past twenty-five years. Among the photographs in her files, she found many that look startingly similar to some made fifty to one hundred years before. She has selected color photographs from her collection that echo the ancient traditions portrayed in black-and-white vintage photographs. These vintage and modern images comment upon the evolution and continuity of Indian culture, telling a moving story of timeless values.

See M.K. Keegan's website.


Marcia Keegan è nata e cresciuta nello stato americano dell’Oklahoma. Ha studiato design e fotografia a New York City, si è laureata all’università del New Mexico, dove attualmente risiede col marito, ed è stata editrice e fotografa del giornale di Albuquerque.

I suoi scatti, presenti nelle principali collezioni americane (da quella della Casa Bianca al Metropolitan Museum di NY City ) trasmettono la poetica e i valori delle popolazioni indigene americane, che trovano, nel rapporto con la potente natura che li circonda, un legame sacro e privilegiato, di cui più volte è stato sottolineata  la fragilità rispetto al moderno modello di vita e allo snaturamento ecologico.

Alla SACI Gallery l’artista presenta un’esposizione che ha interessato già diverse altre gallerie negli Stati Uniti (Las Vegas,  Oklahoma, Colorado, Nevada etc.). Tale esposizione si compone essenzialmente di due parti: la prima è una ampia descrizione per immagini, a colori brillanti, dell’ambiente, dei riti e degli uomini che vivono in quella superba terra; l’altra è un interessantissimo confronto diretto tra le fotografie che l’artista ha scattato nei venticinque anni in cui si è dedicata alla documentazione e alla rappresentazione della vita degli indiani Puebla e Navajo del New Mexico ed altrettante immagini che vennero prese da alcuni fotografi “pionieri” degli stati di frontiera (E.Curtis, W.Jackson, C. Lummis ed altri) all’inizio del secolo scorso, che si credevano in procinto di documentare l’imminente tramonto di queste culture e questi stili di vita. La coincidenza e la relazione tra queste fotografie è assolutamente magica ed illustrano con illuminante chiarezza il perdurare dei valori delle comunità indigene. Per la stessa artista, che come quei fotografi, si sentiva di immortalare immagini destinate a non ripetersi, è sicuramente splendido constatare di essersi sbagliata. Non deve stupire quindi l’omogeneità delle immagini prese a così grande distanza di tempo e ritrovate poi  in archivi di artisti tra i quali  corre un secolo.

Le fotografie di Marcia Keegan sono pubblicate in numerosi volumi tra i quali: il recente “Enduring Culture”, o “Madre Terra, Padre Cielo” più volte ristampato dal 1974. 

Vedete il sito di M.K. Keegan.

 

SACI Gallery
Palazzo dei Cartelloni
Via Sant'Antonino, 11
Firenze, Italy
T 055 289 948


Open Monday - Friday, 9am - 7pm
Saturday & Sunday 1pm-7pm

Admission is free

Email the SACI Gallery