Dolcezza porge e gran diletto

From 01-19-2017 To 02-07-2017

Dolcezza Porge e Gran Diletto

Shapes, Colours, Sounds and Symbols for an Imaginary Stage 

January 5 - February 7, 2017

Exhibition Opening & Concert: January 19 at 6pm

Italiano

Thursday, January 19, 6:00 pm ~ Multimedia event Dolcezza porge e gran diletto in the SACI Gallery (in Palazzo dei Cartelloni) that includes sculptures by SACI 3D Area Head Lisa Nocentini and a concert of Renaissance music by SACI Sound Art instructor and lutenist Gian Luca Lastraioli and vocalist Lucia Sciannimanico. Direction and lighting by John Hoenig.

The mixed media sculptures will be on display from January 5 to February 7.

This multimedia event that combines visual art and music, presents an installation of ceramic and mixed media sculptures created by Lisa Nocentini counterpointed by a live performance of Renaissance music performed by lutenist Gian Luca Lastraioli and mezzosoprano Lucia Sciannimanico.

The gallery space and the positioning of the pieces of the installation allow the musical performers to interact both physically and symbolically with the sculptures thus creating a theatrical dimension that brings the sculpted characters to life.

The starting point of the project, originally commissioned by The Festa della Cultura San Giovanni Battista, are ten arias and madrigals for lute and voice composed in the late 16th century by the Florentine musician Cosimo Bottegari: a brilliant musical entertainer (at times ironic and facetiously erotic, at times irresistibly comical, at times passionately dramatic) Bottegari, almost a Renaissance stand-up comedian, was also one of the main figures  at the service of the Medici Court around the end of the 16th century.

The 3-D installation by Lisa Nocentini consists of ten earthenware sculptures, each one inspired by the characters and the situations described in the texts of the arias and of the madrigals by Bottegari performed for this occasion: mythological creatures, humanized deities, animals, Arcadian shepherds, sorrowful damsels, comical warriors and so on. The mixed media sculptures are imbued with a poetic vision characterized by subtle ironic references and disturbing dream-like reflections.

Dolcezza porge e gran diletto offers to its audience an opportunity to take part in an event that challenges the viewer/listener with visions and sounds that belong to perceptual spheres and historical settings that are only apparently far apart.

 

Forme, colori, suoni e simboli per un piccolo teatro immaginario

Sculture di Lisa Nocentini
Esecuzione musicale
Lucia Sciannimanico, voce
Gian Luca Lastraioli, liuto
Regia e luci, John Hoenig

Evento multimediale che unisce arte visiva e musica, il progetto Dolcezza porge e gran diletto presenta una installazione di sculture in ceramica create da Lisa Nocentini contrappuntate da una performance live di musica rinascimentale eseguita dal liutista Gian Luca Lastraioli e dal mezzosoprano Lucia Sciannimanico. Lo spazio scenico destinato alla performance e l'ubicazione dei singoli oggetti dell'installazione al suo interno, permettono agli esecutori musicali di interagire sia simbolicamente che fisicamente con le sculture che ne fanno parte, creando così  una vera dimensione teatrale all'interno della quale i personaggi raffigurati sembrano quasi raggiungere vita propria.

Punto di partenza del progetto, nato su commissione della Festa della Cultura San Giovanni Battista, sono dieci arie e madrigali per voce e liuto composti nel tardo Cinquecento dal fiorentino Cosimo Bottegari:  brillante intrattenitore musicale (a volte ironico e smaliziato, a volte irresistibilmente comico, a volte appassionatamente drammatico) Bottegari,  quasi un “cabarettista rinascimentale”, fu una delle figure preminenti tra quelle in servizio presso la Corte Medicea sul finire del XVI secolo.

L'installazione visiva di Lisa Nocentini è costituita da dieci sculture in terracotta policroma, ciascuna delle quali è ispirata ai personaggi e alle situazioni descritte nei testi delle arie e dei madrigali di Bottegari eseguiti per l'occasione: creature mitologiche, deità umanizzate, animali, arcadici pastorelli, sconsolate donzelle, brancaleonici guerrieri e così via. Realizzate con tecnica mista (ceramica, stoffa, ferro, piume...) le sculture, a grande formato, sono permeate da una visione emotiva e poetica caratterizzata ora da sottili richiami ironici ora da inquietanti riflessi onirici.

Dolcezza porge e gran diletto offre dunque al proprio pubblico una occasione del tutto unica per fruire in maniera sinestesica opere provenienti da sfere percettive diverse e ambiti storici solo apparentemente lontani.

SACI Gallery
Palazzo dei Cartelloni
Via Sant'Antonino, 11
50123 Firenze, Italy

T 055 289 948

Open Monday - Friday, 9am - 7pm
Saturday & Sunday 1pm-7pm

Admission is free
Email the SACI Gallery